informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Le 5 migliori città d’arte per un weekend in Italia

Commenti disabilitati su Le 5 migliori città d’arte per un weekend in Italia Studiare a Brescia

Per chi desidera una vacanza all’insegna della cultura e dell’arte, il nostro Paese offre tantissime alternative. In Italia infatti puoi trovare molte città d’arte da visitare anche solo per un weekend. Dal Nord al Sud, passando per il Centro Italia fino alle nostre isole si incontrano città ricche di storia e cultura. Veri e propri musei a cielo aperto che si possono visitare a piedi, godendo del bel clima del nostro paese. Nella nostra guida, lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Brescia, ti illustrerà 5 tra le migliori città d’arte per un weekend in Italia.

Se non vedi l’ora di visitarne almeno una prima di rimetterti sui libri, ti consigliamo di continuare a leggere.

Città d’arte per un weekend in Italia: quali sono le migliori?

Fare una classifica delle migliori città d’arte italiane è praticamente impossibile. Oltre ad essere tantissime, le nostre città d’arte sono una più bella dell’altra e scegliere non è affatto facile.

Inoltre, da sempre, le città d’arte rappresentano una tipologia di viaggio che non conosce stagioni. Grazie all’ottimo clima di cui gode il nostro Paese infatti, le nostre città possono essere visitate praticamente tutto l’anno. Inoltre, chi vuole dare una nota di movimento al weekend d’arte, troverà facilmente festival, mercati e sagre nelle città stesse, ma anche nei dintorni.

Monumenti, castelli, chiese, dimore storiche: le città d’arte italiane hanno il potere di conquistare il turista più sofisticato.

Scopriamo dunque quali sono le città d’arte per un weekend in Italia selezionate per te da Unicusano.

citta d'arte weekend italia ragazza

Como: dal lago al centro storico

La prima città che abbiamo scelto per la nostra guida è Como, in Lombardia. Chiunque di noi conosce il lago di Como, grazie anche all’incipit de’ I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni che abbiamo imparato fin da bambini. Tuttavia Como non è solo lago, battelli e aliscafi con cui godere di panorami mozzafiato. La città di Renzo e Lucia è ricca di monumenti e arte. Scopriamo quindi cosa fare a Como in un weekend soffermandoci su due monumenti simbolo.

Il nostro itinerario a Como parte dal Duomo, considerato uno dei monumenti più belli del Nord Italia. La costruzione del Duomo di Como risale al 1396 ed è stato completato nel 1740. La facciata in stile gotico, con guglie e pinnacoli, è ricca di decorazioni opera di Giovanni Rodari. L’interno, anch’esso in stile gotico, è diviso in tre navate divise da 10 pilastri e conserva opere di notevole importanza. Tra queste la pala cinquecentesca di Sant’Abbondio protettore della città.

Altro monumento simbolo da non perdere è la basilica di Sant’Abbondio, magnifico esempio di architettura romanica lombarda. Costruita dai monaci benedettini, la chiesa prende il nome dal quarto vescovo di Como. Al suo interno si trova uno splendido ciclo di affreschi del 1300, opera del Maestro di S. Abbondio, che racconta la storia di Cristo in venti scene.

Lucca, la città delle 100 chiese

Se desideri visitare una delle migliori città d’arte italiane in bicicletta, Lucca è la scelta ideale. Con Lucca passiamo quindi in Toscana, sulle rive del fiume Serchio. Nota come la città delle 100 chiese, Lucca è caratterizzata dalle storiche mura cinquecentesche che la rendono famosa in tutto il mondo. Le mura di Lucca infatti sono le uniche ad essere percorribili completamente. Ben 4 chilometri di passeggiata panoramica da fare a piedi o in bicicletta con vista sulla città.

Dalle mura della città si entra nel cuore di Lucca dove si contano oltre 100 edifici religiosi. Visitarli tutti sarebbe impossibile, pertanto ti consigliamo una visita al Duomo, la Cattedrale di San Martino, nell’omonima piazza. Qui si trovano opere d’arte come il Crocifisso Ligno del Volto Santo, antico simbolo della città. Dal Duomo potrai passare alla Chiesa di San Michele, nel pieno del centro storico. Qui troverai la via più famosa di Lucca, il cosiddetto Fillungo, dove risiedono tutti i negozi più importanti. Tappa obbligatoria se vuoi fare un po’ di shopping.

Perugia, la città del cioccolato

Dalla Toscana passiamo in Umbria per raggiungere Perugia, nota a tutti come la città del cioccolato. Ogni anno a Perugia si svolge l’Eurochocolate, la nota manifestazione annuale dedicata alla cultura del cioccolato, che richiama migliaia di turisti ed appassionati.

Perugia non è solo cioccolato. Il capoluogo umbro è diverse città in una. Difficile assegnare uno stile a Perugia. Perugia infatti è medievale, ma anche etrusca e romana. Posta nel cuore dell’Italia centrale, Perugia è un perfetto esempio di città d’arte per un weekend in Italia e non solo. Posta su un’acropoli, la città presenta un centro storico piccolo e compatto dove poter ammirare monumenti, opere d’arte, resti etruschi. Per chi desidera allontanarsi dal centro, consigliamo una gita fuori porta con un tuffo nelle acque del Lago di Trasimeno. Perugia è anche una nota città universitaria e centro di uno dei più famosi Festival musicali italiani, ovvero l’Umbria Jazz.

citta d'arte weekend italia coppia

Matera ed i suoi sassi

Il nostro tour delle città d’arte italiane prosegue verso sud dove incontriamo Matera, famosa per i suoi sassi. Ci troviamo in Basilica, precisamente su un affioramento roccioso: è qui che sorge Matera, ad un’altitudine di circa 400 mt. La città di Matera include l’area dei Sassi, un complesso di Case Grotta scavate nella montagna. Oggi i Sassi ospitano musei come la Casa Grotta di Vico Solitario. Abitati fino agli anni 60 e centro di numerose polemiche per via della condizioni in cui vivevano i loro residenti, i Sassi rappresentano un paesaggio unico nel loro genere e sono meta ogni anno di numerosi viaggiatori.

Una delle città più antiche del mondo, Matera racchiude storia, cultura e natura dando vita ad uno scenario dal fascino impareggiabile. Una città unica al mondo, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ricca di tesori nascosti, musei, festival, concerti e percorsi multimediali.

Sul colle della Civitas, il punto più alto della città, sorge la Cattedrale di Matera che offre una splendida vista sul Sasso Barisano. La costruzione della Cattedrale risale al XIII secolo e sorge sui resti dell’antico monastero benedettino di Sant’Eustachio. Dal 1627 la cattedrale fu dedicata alla Madonna della Bruna e a Sant’Eustachio, protettori della città.

Siracusa e l’isola di Ortigia

Chiudiamo il nostro itinerario arrivando in Sicilia e precisamente a Siracusa, sulla costa ionica dell’isola. Visitare Siracusa significa scoprire una città millenaria. Il mare, le spiagge e l’incantevole Isola di Ortigia fanno di Siracusa una delle più belle città d’arte del Sud Italia. Ortigia, l’isola nell’isola, è il cuore pulsante della città. Raggiungibile da uno dei due ponti che uniscono l’isola alla terraferma, ad Ortigia si possono visitare moltissimi monumenti storici:

  • il Duomo
  • la Chiesa di Santa Lucia alla Badia
  • il Tempio di Apollo
  • il Castello Maniace

Inoltre, ti suggeriamo una visita alla Fonte Aretusa, una sorgente d’acqua che forma un piccolo lago dove crescono gli unici papiri spontanei d’Europa.

Ad Ortigia avrai poi l’imbarazzo della scelta se avrai voglia di un aperitivo o una cenetta in uno dei tipici locali del lungomare Alfeo.

Il nostro viaggio all’insegna delle città d’arte italiane in cui trascorrere un piacevole weekend termina qui. Quale di queste ti ha maggiormente incuriosito? Se sei alla ricerca di idee viaggio, leggi anche la nostra guida ai 10 luoghi da visitare ad agosto.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali