informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 5 sport che possono migliorare la tua leadership

Commenti disabilitati su I 5 sport che possono migliorare la tua leadership Studiare a Brescia

Sport e lavoro: esiste una connessione tra i due?

Anche se siamo abituati a pensare allo sport come ad un hobby o ad un momento per scaricare la tensione del lavoro, esiste un collegamento. Lo sport infatti può avere un’influenza positiva sul nostro lavoro.

La guida di oggi a cura dello staff dell’Università online Niccolò Cusano di Brescia verte proprio su questo. Andremo ad indagare infatti sugli sport che migliorano la leadership in ambito lavorativo.

Se sei un amante dello sport e il tuo lavoro richiede spiccate doti da leadership, questo articolo fa per te.

Vuoi saperne di più? Continua a leggere.

Cosa si intende per leadership?

Prima di scoprire quali sono gli sport che migliorano la leadership, potrebbe essere interessante riflettere sul concetto stesso di leadership.

Cosa si intende per leadership? Tutti noi possiamo essere leader? Quali caratteristiche deve possedere un leader per essere definito tale?

Ecco una spiegazione che ci permetterà di capire meglio di cosa stiamo parlando. In linea generale, con il termine leadership si intende la capacità di motivare un gruppo di persone, affinché sia raggiunto un obiettivo comune. Un bravo leader deve essere preparato a portare avanti questa missione. Egli deve:

  • saper coinvolgere il gruppo con idee e intuizioni convincenti
  • facilitare il lavoro del resto del gruppo
  • essere fonte di ispirazione per tutti i membri del gruppo

Un bravo leader lo si riconosce quando il gruppo desidera seguire la sua direzione. Se volessimo stilare una lista delle caratteristiche del leader perfetto, potremmo riportare queste 8:

  1. capacità di stabilire obiettivi
  2. capacità di analisi e decisione
  3. empatia
  4. fiducia
  5. concretezza
  6. ottimismo
  7. onestà
  8. ispirazione

Guardando a queste 8 caratteristiche appena elencate, non ti viene in mente qualche collegamento anche con lo sport?

Non pensi che siano tratti distintivi di un leader, ma anche di uno sportivo?

Se la risposta è sì, vuol dire che esiste un collegamento tra lo sport e la capacità di migliorare la propria leadership.

A questo punto, andiamo a scoprire quali sono gli sport più indicati per sviluppare e migliorare la leadership.

Sport che migliorano la leadership

Quali sono dunque gli sport che migliorano la leadership? Lo staff Unicusano ne ha individuati 5. Vediamo quali sono:

  1. Calcio
  2. Basket
  3. Pallavolo
  4. Nuoto sincronizzato
  5. Equitazione

Partiamo dal calcio.

1 – Calcio

Il primo sport da cui parte la nostra guida è il calcio. Si tratta dello sport di squadra più praticato (e seguito) al mondo. Non è un caso se ogni domenica, milioni di tifosi si accomodano sul divano o vanno allo stadio per seguire le gesta della loro squadra del cuore.

Praticare uno sport di squadra come il calcio ci mette a confronto con una squadra che segue il nostro stesso obiettivo: la vittoria.

Ogni squadra di calcio ha un suo leader. Il leader della squadra di calcio deve saper dirigere la sua squadra verso obiettivi futuri e deve saper motivare ogni calciatore. Un bravo leader è in grado di infondere valori nei membri del gruppo, è capace di evidenziare eventuali problematiche e trovare la soluzione. Per il leader è fondamentale saper comunicare con il resto della squadra e risolvere eventuali conflitti interni al gruppo.

In ambito calcistico, a svolgere il ruolo di leader è solitamente (oltre al coach) il capitano, ovvero il giocatore più rappresentativo della squadra.

2 – Basket

Passiamo al secondo tra gli sport che migliorano la tua leadership e parliamo del basket o pallacanestro. Anche in questo caso parliamo di uno sport di squadra le cui origini sono attribuite al professore di educazione fisica canadese, James Naismith. Dall’obiettivo di fare più goal possibili, passiamo quindi all’obiettivo di fare più canestri. La prima partita di basket risale al 1892 e fu disputata in America. Nato quindi come sport praticato nei college americani, il basket si diffuse nel resto del mondo. In Italia, la prima partita venne giocata nel 1907. Che apporto può dare il basket ai suoi giocatori in termini di leadership? Giocare a basket significa assumersi delle responsabilità nei confronti di una squadra, mettersi in gioco e perseguire dei risultati con costanza e dedizione. Tra i grandi leader dell’NBA ricorderemo certamente tutti Micheal Jordan, Larry Bird e Magic Johnson. Accanto ai grandi giocatori, come sempre giocano un ruolo da leader anche presidenti e collaboratori. Queste figure hanno il compito di riconoscere le qualità dei giocatori, motivarli e premiarli.

sport che migliorano la leadership pallavolo

DepositPhoto.com/.shock

3 – Pallavolo

Eccoci ad un altro sport di squadra tra i più amati e praticati anche in Italia. Le stesse lezioni di educazione fisica lo scelgono come attività sportiva da praticare nelle scuole, tra compagni della medesima classe. Praticabile sia indoor che outdoor, le origini della pallavolo risalgono al 1895 quando venne presentata, negli Stati Uniti, un’attività a metà tra basket e tennis. Le peculiarità di questo sport sono state fin da subito l’agilità, la prontezza di riflessi e l’armonia di squadra.

Rispetto al calcio e al basket, i giocatori di pallavolo si muovono in uno spazio ridotto e restano sempre dalla loro parte del campo.

I giocatori sono disposti, per ogni squadra, tre vicini alla rete e tre vicini alla fine del campo. Il giocatore posizionato nell’angolo in basso a destra è colui che serve la palla. A rotazione i giocatori girano in modo da alternarsi alla battuta.

Il vero leader della squadra è l’allenatore, colui che guida il gruppo e ne stabilisce le strategie. Tuttavia ogni giocatore di pallavolo deve essere in armonia con gli altri e insieme devono sapersi coinvolgere per arrivare, in tre soli passaggi, a segnare il punto.

4 – Nuoto sincronizzato

Il nuoto sincronizzato è uno sport acquatico, noto dal 2017 come nuoto artistico. Una disciplina che unisce nuoto, elementi di danza e ed elementi ginnici. Gli atleti (di solito donne) eseguono esercizi coreografati in acqua, in sincronia con la musica. Le doti richieste sono capacità acquatiche, resistenza, forza, flessibilità, grazia e abilità artistica. Il tutto in un perfetto coordinamento con la musica e tra i membri della squadra.

La richiesta di coordinamento è proprio ciò che avvicina la pratica di questo sport al concetto di leadership. Pensare come un solo individuo è possibile solo se c’è affiatamento nella squadra e voglia di farcela insieme.

sport che migliorano la leadership equitazione

DepositPhoto.com/DmitryPoch

5 – Equitazione

Al termine della nostra guida abbiamo voluto inserire uno sport che non prevede il gioco di squadra, bensì il contatto con un animale. Parliamo dell’equitazione. Ti stupirà sapere che esiste un legame tra l’equitazione e il miglioramento della leadership. Praticare questo sport significa possedere un cavallo, prendersene cura, comprenderlo e fare squadra insieme.

I cavalli sono animali in grado di mostrarci se e dove commettiamo errori e sanno guidarci verso un uso efficace della nostra autorità.

Tra cavallo e fantino deve crearsi intesa ed una fiducia reciproca. Queste due figure, appartenenti a mondi diversi, devono arrivare a comunicare in modo efficace.

Come vedi, quelle richieste in equitazione sono caratteristiche necessarie anche per essere un bravo leader e sapersi relazionare con gli altri.

Ora che abbiamo visto quali sport migliorano la leadership, che ne dici di leggere anche perché gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio?

Credits immagine: DepositPhoto.com/SergeyNivens

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali