informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 5 tipi di studenti di scienze politiche (e come riconoscerli)

Commenti disabilitati su I 5 tipi di studenti di scienze politiche (e come riconoscerli) Studiare a Brescia

Che tipo è lo studente di scienze politiche? O meglio, che tipi di studenti di scienze politiche esistono? Nella nostra guida di oggi, vogliamo concederci qualche minuto di spensieratezza. Anziché parlare di materie di studio, esami e tecniche di concentrazione, abbiamo pensato di realizzare l’identikit dello studente di scienze politiche.

In particolare ci divertiremo a tracciare ben 5 profili di studenti di scienze politiche.

Se sei uno studente iscritto alla facoltà di scienze politiche a Brescia, questo è sicuramente l’articolo che fa per te.

Divertiti insieme a noi a capire a quale profilo appartieni.

Tipi di studenti di scienze politiche

Chi è lo studente di scienze politiche? Decidere di studiare scienze politiche significa aver interesse verso le tematiche politiche, la società e l’attualità. Non tutti gli studenti però sono uguali. Anche se accomunati da un interesse condiviso, non è detto che tutti gli studenti di scienze politiche abbiano le stesse aspirazioni.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Brescia ha pensato di basarsi proprio sul concetto di aspirazione.

Ci divertiremo infatti a scoprire i 5 tipi di studenti di scienze politiche in base a ciò che vogliono “fare da grandi”.

L’attivista aspirante politico

tipi studenti scienze politiche attivista

DepositPhoto.com/Wavebreakmedia

Il primo tipo di studente di scienze politiche è quello che abbiamo definito “attivista”, aspirante politico. L’attivista lo riconosci perché è sempre desideroso di cambiamento e dedica gran parte del suo tempo a questa missione. Tra gli amici, in famiglia e all’università è sempre pronto a dire la sua e a lanciare proposte. Il suo obiettivo è produrre un cambiamento sociale e politico. Non sorprenderti quindi se lo vedi in prima fila durante una manifestazione in piazza o al microfono pronto a parlare di fronte ad una platea. Molto probabilmente è presidente di associazioni culturali o associazioni volte a tutelare i diritti dei più deboli.

Il curioso aspirante giornalista

Passiamo ora al secondo tipo di studente di scienze politiche. Parliamo del tipo “curioso”, aspirante giornalista. Uno degli sbocchi lavorativi offerti dalla facoltà di scienze politiche è quello di giornalista o addetto stampa.

Lo studente che aspira a diventare giornalista lo riconosciamo per la sua indole curiosa e la sua voglia di conoscenza. Probabilmente sarà stato il direttore del giornalino della scuola e da bambino si divertiva ad intervistare i suoi familiari con microfono e telecamere.

Curioso e attento osservatore dei fatti, l’aspirante giornalista quasi sicuramente diventerà un esperto di politica e la sua carriera giornalistica sarà incentrata sui temi sociali.

Il diplomatico aspirante ambasciatore

Il terzo dei 5 tipi di studenti di scienze politiche che abbiamo individuato è quello che ci piace chiamare “diplomatico”, aspirante ambasciatore.

Aspirare a diventare ambasciatore significa ricoprire uno degli incarichi più elevati per chi si laurea in scienze politiche.

Come riconoscere il tipo diplomatico? Prima di tutto è uno studioso. Fin da bambino, il nostro diplomatico, ha passato molte ore sui libri sacrificando gran parte del suo tempo libero. All’università supera brillantemente ogni esame e ha due grandi passioni: le lingue straniere e i viaggi.

Da bravo diplomatico, possiede ottime capacità comunicative e relazionali e sa sempre quali sono le parole giuste al momento giusto.

Il saputello aspirante insegnante

Hai presente il “maestrino” che conosce un po’ di tutto e se deve spiegare una cosa parte in quarta e non lo ferma più nessuno? Bene, questo tipo di persona la adoriamo (e la riconosciamo) proprio per le sue notevoli doti esplicative. Di solito, lo studente di scienze politiche che ha queste caratteristiche è quello che si può definire (affettuosamente) il “saputello”, aspirante insegnante. Insegnare in effetti è proprio uno dei diversi sbocchi lavorativi offerti da questa facoltà. Chi nutre grande interesse sia per la conoscenza che per la divulgazione della conoscenza stessa, rappresenta l’insegnante perfetto. Una facoltà come scienze politiche offre una preparazione multidisciplinare che facilita l’accesso al mondo dell’insegnamento presso le scuole.

Il coordinatore aspirante cooperante allo sviluppo

Chiudiamo la nostra divertente analisi dei profili di studente di scienze politiche con il quinto tipo: il “coordinatore”, aspirante cooperante allo sviluppo.

Come riconoscere il coordinatore? Prima di tutto ha grandi capacità di progettare, coordinare e gestire progetti. Già a scuola sarà stato uno di quegli studenti che, nell’ambito di progetti di gruppo, si autonominava capo gruppo e coordinava le attività degli amici. Ce lo immaginiamo tutto indaffarato ad assegnare loro incarichi e mansioni. Il nostro coordinatore inoltre è un appassionato delle tematiche umanitarie, di tutela d’ambiente e dei diritti umani. Con queste capacità, il coordinatore è perfetto per diventare un addetto alla cooperazione nell’ambito di organizzazioni internazionali o nazionali che si interessano di cooperazione.

Ora che abbiamo visto i 5 tipi di studenti di scienze politiche (e come riconoscerli), tu, a quale tipologia, senti di appartenere? A proposito di aspirazioni e sbocchi professionali, leggi anche il nostro approfondimento sulle domande più strane che potresti ricevere ad un colloquio di lavoro.

Credits immagine: DepositPhoto.com/gustavofrazao

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali