informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Perché gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio?

Commenti disabilitati su Perché gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio? Studiare a Brescia

Sport e lavoro: esiste un nesso tra questi due ambiti? Secondo lo staff della nostra università di Brescia Niccolò Cusano esiste. Non a caso abbiamo realizzato una guida sul perché gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio.

Se ci pensi bene, fin da bambini veniamo spinti a praticare uno sport, individuale o di squadra. Questo perché praticare un’attività sportiva non solo comporta benefici al fisico e alla salute mentale, ma aiuta anche a sviluppare la personalità dell’individuo.

Lo sport, come vedremo, è importante per perseguire una corretta forma psico-fisica, ma anche per un miglior rendimento sul posto di lavoro.

Se sei uno sportivo e ti piace praticare sport di squadra, vedrai che troverai questo nostro approfondimento particolarmente interessante.

Perché praticare uno sport di squadra

perche gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio partita

DepositPhoto.com/ischukigor

Perché gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio?

La domanda cui vogliamo rispondere è proprio questa, ovvero quanto uno sport di squadra possa influenzare il nostro approccio al lavoro. Nei prossimi paragrafi infatti vedremo che lo sport, specie quello in squadra, risulta particolarmente utile per acquisire skills necessarie nel lavoro e nello studio.

Prima di addentrarci nell’ambito delle skills, vediamo perché praticare uno sport di squadra è importante per lo sviluppo personale.

Lo sport, si sa, fa bene alla salute. Una regolare attività sportiva, accompagnata da una corretta alimentazione, riduce il rischio di complicazione cardiache, tiene sotto controllo il diabete e previene stati depressivi.

Praticato con frequenza dunque, lo sport è fonte di salute fisica e mentale. Lo sport di squadra, in particolare, oltre a produrre benefici psico-fisici, può incentivare il nostro sviluppo mentale ed insegnarci a lavorare in gruppo. Se praticato nelle fasi iniziali della nostra vita può avere una forte influenza nella formazione e nello sviluppo della personalità individuale. Come sappiamo, infatti, l’infanzia e l’adolescenza rappresentano tappe cruciali nella formazione individuale in quanto ciò che avviene in queste fasi segnerà la vita di domani.

Pensiamo a chi pratica sport a livello agonistico o professionale come nel caso di una ballerina professionista. Per arrivare a fare della passione per la danza una vera e propria professione, occorrono impegno e volontà a livelli altissimi. In questi casi è proprio nell’ambito dello sport che il bambino (o ragazzo) inizia a lavorare ponendosi un obiettivo e sacrificando i propri interessi personali.

Impegno, sacrificio, perseguimento di uno o più obiettivi: come vedi, già iniziamo a capire quanto lo sport influisca sulla personalità di un individuo.

Lo sport di squadra, oltre a richiedere impegno e sacrificio, porta la persona a considerarsi parte di un gruppo e a lavorare per un obiettivo comune.

I benefici dello sport di squadra

Ora che abbiamo capito l’importanza dello sport, specie di squadra, e che c’è correlazione tra sport e crescita personale, vediamo quali sono i suoi benefici.

È emerso finora che l’attività fisica produce effetti positivi sulla salute dell’individuo, ma anche sulla sfera sociale. L’attività fisica di squadra permette infatti di migliorare la qualità delle relazioni di gruppo e potenziare la coesione organizzativa.

Quando si è in squadra si lavora in presenza di altri compagni che collaborano per raggiungere un obiettivo comune. Questo obiettivo è raggiungibile solo se la squadra è unita nel seguire una strategia comune ed approvata da tutti i membri del gruppo. Per essere parte della squadra bisogna seguire regole esplicite che riguardano il rispetto del gioco, dell’avversario, della squadra in cui si gioca e della persona stessa.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, ecco un chiaro elenco delle abilità e dei valori che stimola lo sport di squadra:

  • Senso di appartenenza
  • Lavoro di squadra
  • Rispetto
  • Presa di decisioni
  • Lealtà
  • Superamento
  • Disciplina
  • Responsabilità
  • Empatia
  • Sostegno dell’uguaglianza e della non discriminazione
  • Ascolto attivo
  • Utilizzo positivo del proprio tempo libero

Ne emerge che lo sport di squadra aiuta a coltivare una salute mentale e fisica di qualità e a vivere all’interno di un gruppo.

La condivisione dei valori all’interno della squadra e l’agire per il bene comune del gruppo sono fattori che possono influenzare anche la vita lavorativa. Chi è abituato a fare squadra, ha più chance di lavorare in modo propositivo e collaborativo con i colleghi di lavoro. Non a caso le grandi aziende promuovo attività di team building al fine di unire il gruppo e sensibilizzare al lavoro di squadra. Per le aziende infatti si tratta di un modo per creare un forte spirito di squadra determinante per l’ottenimento di risultati di business soddisfacenti.

perche gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio team

DepositPhoto.com/Ancikainfot

Perché gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio? Sport e skills life

Finora abbiamo visto quali abilità e valori stimola nell’individuo praticare uno sport di squadra. Lo scopo della guida di Unicusano di oggi è capire perché gli sport di squadra possono aiutarti a lavorare meglio. In modo particolare quindi andremo a vedere come e quali skills richieste dal mondo del lavoro possono essere stimolate praticando uno sport di squadra.

Cosa sono le skills? Cosa si intende con questo termine? L’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità – ha definito un nucleo di 10 skills, ovvero abilità fondamentali che ogni individuo dovrebbe sviluppare. Una parte di skills riguarda competenze cognitive, l’altra invece è legata all’intelligenza emotiva.

Elenchiamo di seguito le 10 skills riconosciute dall’OMS. Vedrai che in queste riconoscerai gran parte di quanto abbiamo detto finora a proposito dei benefici dello sport di squadra sul lavoro.

Decision making

È la capacità di prendere decisioni e saper scegliere tra più direzioni ed esserne responsabile. Per prendere una decisione devi saper soppesare attentamente pro e contro di ogni alternativa.

Problem solving

È la capacità di risolvere problemi ed affrontarli in modo costruttivo. I problemi irrisolti (a casa come nel lavoro) possono diventare fonte di stress e tensione. Per essere efficaci nella risoluzione dei problemi serve un atteggiamento mentale che guida ad ottenere il meglio.

Creatività

È la capacità di connettere idee apparentemente scollegate per dare forma a nuove idee. Questa competenza consente di trovare soluzioni alternative ai problemi ed affrontare tutte le situazioni di vita quotidiana.

Spirito critico

È la capacità di analizzare le informazioni e le esperienze in modo oggettivo, valutandone vantaggi e svantaggi. Avere spirito critico consente di prendere decisioni migliori e risolvere problemi in modo più efficace.

Comunicazione efficace

Si tratta del possesso di buone doti comunicative. Una dote importante per trasmettere le proprie idee, coinvolgere le altre persone e farsi ascoltare.

Relazioni interpersonali

Si tratta della capacità di interagire e relazionarci con gli altri in modo positivo, creando e mantenendo relazioni profonde e significative.

Autocoscienza

È la consapevolezza che permette di conoscere sé stessi, il proprio carattere, i propri punti forti e deboli, i propri desideri e bisogni. Aiuta a gestire emozioni disturbanti e a comunicare con gli altri.

Empatia

Mettersi nei panni dell’altro per comprenderlo. L’empatia permette di migliorare le relazioni sociali e aiutare chi è in difficoltà.

Gestione delle emozioni

Significa saper riconoscere le emozioni proprie e altrui e gestirle in modo appropriato. Emozioni come rabbia e dolore, se mal gestite, possono avere effetti negativi sulla salute e la vita sociale.

Gestione dello stress

Gestire lo stress vuol dire riconoscerne le cause e controllarlo sia tramite cambiamenti nell’ambiente o nello stile di vita, sia con la capacità di rilassarsi.

Come vedi, sport di squadra e lavoro sono strettamente collegati tra loro. Molti aspetti della vita di uno sportivo rispecchiano quanto avviene nel mondo del lavoro.

A proposito di gestione dello stress, potrebbe essere utile leggere il nostro articolo sul burnout per lo studio e come ritrovare l’equilibrio.

Credits immagine: DepositPhoto.com/Corepics

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali