informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Quali sono le cose da dire ad un colloquio di lavoro? 5 cose da tenere a mente

Commenti disabilitati su Quali sono le cose da dire ad un colloquio di lavoro? 5 cose da tenere a mente Studiare a Brescia

Se sei uno studente iscritto all’Università online Niccolò Cusano di Brescia probabilmente avrai già avuto qualche esperienza lavorativa ed affrontato qualche colloquio di lavoro, o magari ti starai preparando per un colloquio da tenere a breve. Come te, sono molte le persone in cerca di un’occupazione e la concorrenza è davvero molto elevata. Per questo abbiamo pensato di realizzare un guida che ti spiegherà quali sono le cose da dire ad colloquio di lavoro per cercare di distinguerti ed uscire fuori dalla massa.

In particolare ti sveleremo 5 cose da tenere a mente per prepararti al meglio. Se ci pensi bene, chi seleziona il personale affronta tantissimi colloqui conoscitivi. Il tuo obiettivo è fare la differenza e far capire al tuo interlocutore che sei esattamente la figura che sta cercando.

Vediamo allora come fare bella figura ad un colloquio.

Come prepararsi per un colloquio di lavoro

Credi che aver preso un voto alto alla laurea sia un motivo valido per assumerti? Attento a non commettere questo errore. Sicuramente un ottimo voto di laurea dimostrerà l’impegno, la serietà e la costanza che hai messo nello studio, ma non è sufficiente.

cose da dire ad un colloquio di lavoro ragazza

Durante il colloquio di lavoro dovrai essere capace di comunicare in modo efficace le tue competenze (quelle che in gergo tecnico vengono chiamate skill) ed i tuoi punti di forza. Tra le righe, dovrai essere in grado di far passare questo messaggio, ovvero “sono la persona che state cercando!”.

Prima di vedere quali sono le 5 cose da tenere a mente per prepararsi ad un colloquio di lavoro, vogliamo darti un consiglio fondamentale. Una richiesta che sicuramente ti verrà fatta è la famosa domanda aperta “Mi parli di lei”.

Ecco, di fronte a questa richiesta devi metterti nei panni del tuo interlocutore che non sa nulla di te. Questa domanda è facile solo in apparenza, ma in realtà, essendo una domanda così generica, potrebbe metterti in difficoltà.

Da dove comincio? Cosa posso dire di interessante?

La domanda è mirata a conoscere principalmente la tua esperienza lavorativa, quindi non raccontare la tua vita privata come se parlassi ad un amico al bar. Limitati a raccontare solo le informazioni più pertinenti e concentrati sulla sfera della formazione e delle esperienze di lavoro. Fai riferimento al tuo percorso di studi e al modo in cui, tra scelte personali e formazione, hai cominciato a delineare il tuo percorso professionale.

Cerca di raccontare le eventuali esperienze lavorative precedenti in ordine cronologico, partendo dalla meno recente per arrivare ad oggi. Evidenzia le competenze acquisite nel tempo e gli aspetti più significativi di ogni lavoro che hanno contribuito alla tua crescita professionale. Cerca sempre di stimolare curiosità e mantenere alta l’attenzione del tuo interlocutore.

Cose da dire ad un colloquio di lavoro

Eccoci finalmente alle cinque cose da dire per fare bella figura ad un colloquio:

Conosco bene la vostra azienda

Sono una persona flessibile, dinamica e positiva

Ho esperienza nel settore

So lavorare in squadra

Sono altamente motivato

Analizziamole una alla volta.

Dimostrare di conoscere bene l’azienda

Anche se non hai mai lavorato per una determinata azienda, il nostro consiglio è documentarti bene su ciò che fa realmente per arrivare al colloquio sicuro e dimostrare al tuo potenziale nuovo datore di lavoro che non solo conosci molto bene di cosa si occupa la sua azienda o il suo studio, ma anche che hai un reale interesse ad entrare nel suo staff.

Prima del colloquio visita il sito aziendale, effettua ricerche rispetto ai servizi che offre e alle notizie più recenti che lo riguardano. Studia la realtà aziendale a cui ti stai proponendo e fai capire che le tue competenze ed esperienze sono in linea con le necessità aziendali.

Dichiarare di essere una persona flessibile, dinamica e positiva

Il mondo del lavoro sta cambiando ed anche l’approccio al lavoro si è evoluto. Accomodarsi su una bella sedia in un comodo ufficio e pensare di lavorare solo su ciò che ci viene chiesto di fare, senza pensare di mettersi in gioco ed accrescere le proprie competenze è praticamente impossibile (oltre ad essere poco stimolante).

I datori di lavoro oggi cercano persone pronte al cambiamento, che sappiano adattarsi a nuovi incarichi e siano quindi flessibili, dinamici, attivi, positivi e propositivi. In sede di colloquio, fai capire al tuo potenziale datore di lavoro che sei pronto ad apprendere nuove cose, ampliare le tue conoscenze e capace di svolgere nuovi compiti. Dimostra di essere una figura capace di affrontare i cambiamenti con ottimismo e grinta.

cose da dire ad un colloquio di lavoro attesa

Raccontare la propria esperienza lavorativa

Per quanto possa essere più o meno lunga, raccontare la propria esperienza lavorativa è una delle più importanti cose da dire ad un colloquio di lavoro.

Evidenzia i ruoli e le mansioni più significative che hai svolto nel tempo, mettendo in risalto soprattutto le occasioni in cui hai avuto ruoli ed incarichi di responsabilità o i momenti in cui hai ottenuto successi facendo il bene dell’azienda.

Racconta anche il tuo percorso di studi, in particolare se hai seguito corsi di formazione e seminari che ti hanno aiutato a specializzarti su determinati aspetti. Se l’esperienza lavorativa è poca, per ovvi motivi di età, dimostra comunque che ti stai impegnando per migliorare le tue competenze.

Saper fare gioco di squadra

A nessun datore di lavoro piacciano dipendenti e collaboratori che giocano da soli. L’ideale in un’azienda è stabilire un clima sereno tra tutti i lavoratori, dove le persone si possono sentire parte di un gruppo che opera per il bene comune. Ogni lavoratore deve saper fare squadra ed essere complementare all’altro.

Nel tuo colloquio di lavoro, fai capire che sei un ottimo giocatore di squadra, che sai lavorare bene a contatto con gli altri e che sei pronto ad inserirti facilmente nel team di lavoro.

Essere altamente motivato

Una persona motivata è certamente una persona produttiva che ha interesse a svolgere correttamente il proprio lavoro per il bene suo e dell’azienda per la quale lavora. La motivazione è un fattore ed un requisito ben visto da tutti i datori di lavoro che cercano persone affidabili sui poter contare.

Durante il tuo colloquio, dimostra di essere motivato non solo a conquistare il nuovo posto di lavoro, ma anche a mantenerlo nel tempo, apportando il tuo contributo in azienda. Racconta anche come, grazie alla tua motivazione, sei riuscito ad ottenere successi in passato.

Come hai visto le cose da dire in un colloquio di lavoro sono molte ed è sempre bene prepararsi prima per fare bella figura.

In fondo si tratta di un momento in cui, nell’arco di pochi minuti, “pubblicizziamo noi stessi” a qualcuno che non ci conosce. Per questo devi sapere quali sono le frasi giuste da dire in un colloquio, come comportarsi e come presentarsi.

Sei pronto ad affrontare il tuo prossimo colloquio di lavoro ed uscirne a testa alta?

Per aumentare ancora di più la tua motivazione, leggi i nostri consigli per avere successo nella vita e farcela. Se invece sei alla ricerca di informazioni di natura più tecnica, potrebbe interessarti approfondire cosa sono i contratti COCOCO di cui si sente spesso parlare.

Prima di salutarti ed augurarti il miglior colloquio della tua vita, ti suggeriamo anche di utilizzare il nostro Career Service, un’attività di orientamento professionale che sostiene i laureandi e i laureati dell’Unicusano nella fase iniziale di formazione professionale e ricerca attiva del lavoro.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali