informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Sommario tesi: che cos’è e come si fa

Commenti disabilitati su Sommario tesi: che cos’è e come si fa Studiare a Brescia

Siete arrivati al momento decisivo di tutto il percorso accademico, quello tanto atteso della tesi di laurea? In questo articolo lo staff dell’Università Niccolò Cusano di Brescia ha intenzione di fornire alcune specifiche sulla struttura che una buona tesi deve avere – partendo proprio dalle basi, cioè dal sommario della tesi.
indice della tesi di laurea
Infatti, la tesi di laurea deve rispettare alcune regole, non solo per quanto riguarda l’aspetto contenutistico (e questo – chiaramente – varia da facoltà a facoltà) ma anche per quanto riguarda la struttura della tesi.

Dunque, in questo articolo potrete trovare alcune regole generali riferite all’impaginazione della tesi, al font da utilizzare, alle distanze e al layout della copertina… ma non solo: avrete anche dei riferimenti sulla struttura da osservare (presenza del frontespizio, dell’abstract, dell’indice, della bibliografia).

Se siete arrivati a leggere fin qui, vuol dire che siete estremamente interessati a non perdere nemmeno una di queste speciali dritte a cura dello staff della Unicusano di Brescia. E allora, continuate a leggere!

Impaginazione tesi: ecco le direttive da rispettare

Iniziamo questo articolo dalla parte più tecnica della redazione della tesi: l’impaginazione.

Copertina della tesi: cosa scrivere

La prima impressione è quella che conta dunque, oltre a decidere i colori (rossa con caratteri oro o blu con scritte argento, le combinazioni più diffuse…) è importante capire cosa inserire nella copertina.

Come prima cosa va messo in alto al centro il logo dell’università, successivamente – sempre centrato  – titolo e sottotitolo della tesi. Poi, allineato a sinistra va il nome del laureando con a destra il nome del relatore e dell’eventuale correlatore. Infine, a fondo pagina al centro va inserito l’anno accademico.

Font: quale usare e di quale dimensione

Sia nella copertina che in tutta la tesi, è preferibile utilizzare il font Times New Roman, possibile da trovare in tutti i programmi di videoscrittura di default. È un carattere elegante ma al tempo stesso chiaro e di facile lettura – a cui l’occhio è abituato. Meglio evitare font stravaganti quali Comic Sans, Courier New e similari.

La dimensione, per quanto riguarda il corpo del testo, non deve superare i 12pt. Meglio evitare di ingigantire a dismisura il font: questo stratagemma non farà sembrare che avete scritto più pagine!

Nel corpo del testo va evitato il grassetto che deve, invece, essere utilizzato nei titoli dei capitoli e nei paragrafi.

Capitoli e paragrafi: ecco come evidenziarli

Infatti, per quanto riguarda i capitoli e i paragrafi possono essere scritti utilizzando il grassetto e un font più grande (16pt o 18 pt al massimo); meglio evitare comunque di utilizzare tutte lettere maiuscola, preferendo un carattere minuscolo.

Inoltre, i capitoli vanno evidenziati con un numero in ordine crescente (capitolo 1, capitolo 2…) e di conseguenza i sotto-paragrafi di ciascun capitolo andranno evidenziali come Paragrafo 1.1, Paragrafo 1.2…).

Questa identificazione renderà più agevole la formazione di un sommario tesi fruibile e comprensibile.

Interlinea: a cosa serve

L’interlinea è il modo di separare una linea di testo dalla seguente, così da rendere all’occhio più agevole la lattura e dare “aria” al testo. L’interlinea più frequente utilizzata nella tesi di laurea è 1,5 (e mai più di 2). Anche qui vale la regola: non esagerare!

Margini: fondamentali per una corretta stampa

Importanti da impostare prima dell’inizio della scrittura, i margini consigliati per una tesi sono: superiore: 3cm, inferiore: 3cm, destro: 3,5cm, sinistro: 4cm – questo per consentire una rilegatura migliore.

Immagini: l’importanza della didascalia

Infine, se avete deciso di inserire delle immagini nella tesi, occorre che queste siano in buona risoluzione, così che vengano bene nella stampa. Inoltre, sotto ogni immagine è fondamentale inserire una breve didascalia con indicata la fonte di provenienza e il copyright delle immagini.

Continuiamo poi con alcuni riferimenti sulla struttura…

Quali sezioni non possono mancare nella tesi di laurea

Qui di seguito troverete alcune direttive su come strutturare le varie sezioni della tesi di laurea

Frontespizio: a cosa serve

Il frontespizio deve riportare gli stessi dati (e nello stesso ordine) della copertina e – importante! – deve essere fatto firmare da relatore e correlatore e consegnato in segreteria studenti per essere validato.

Indice tesi: un focus sulla struttura

L’indice della tesi di laurea è il modo migliore per avere sotto controllo tutte le sezioni e se queste sono rispondenti alla scaletta fatta prima di iniziare con la stesura del testo.

L’indice deve contenere il titolo del capitolo (meglio in grassetto), seguito dai paragrafi che compongono il capitolo (numero e titolo per ciascuno di essi), ciascuno con l’indicazione della pagina in cui iniziano.

Bibliografia: ecco come strutturarla

Infine, e obbligatorio riportare in una bibliografia curata tutte le citazioni fatta all’interno del testo della tesi. un riferimento bibliografico va necessariamente scritto così: Cognome N., Titolo, Città, Casa editrice, Anno edizione.

Avete trovato utili i nostri consigli su come strutturare la tesi e su cosa scrivere nella tesi di laurea? Condividete pure questo articolo sui vostri canali social e non dimenticate di taggare i vostri amici e colleghi laureandi!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali