informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come lavorare nelle palestre: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come lavorare nelle palestre: studi e possibilità Studiare a Brescia

In Italia circa 20 milioni di persone, tra bambini, adolescenti e adulti, praticano l’attività sportiva. Svolgere regolarmente uno sport o praticare un’attività motoria di base è fondamentale per il benessere psico-fisico del nostro organismo.

Anche se gli scopi per cui si pratica sport sono diversi, non bisogna mai dimenticare quanto questo possa far bene alla nostra salute.

E se da un lato cresce la voglia di praticare uno sport, dall’altro cresce anche il numero di persone interessate a lavorare in questo settore.

Proprio in virtù di questo trend in crescita, lo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Brescia ha realizzato questa guida. Scopriremo insieme come lavorare nelle palestre e quali sono le opportunità per chi desidera operare in questo ambito.

Lavorare nel fitness: un lavoro per chiunque?

Svolgere un lavoro nel settore del fitness non è per tutti. Anche se oggi sempre più giovani coltivano il sogno di lavorare come istruttore in palestre, centri sportivi o nelle scuole, non tutti riescono a farcela. Parallelamente alla crescente richiesta di corsi e lezioni, in presenza ma anche online, cresce contemporaneamente il livello di professionalità richiesto per svolgere questo mestiere. Quello del fitness è un mercato in forte espansione, ma quando si lavora con la salute degli altri, non si può trascurare l’aspetto formativo.

Chi desidera lavorare nel fitness sa, quindi, di doversi impegnare seguendo un percorso di studi che richiede impegno.

Vediamo allora come lavorare nelle palestre, quali requisiti servono e quali sono le possibilità per chi entra in questo settore.

come lavorare nelle palestre timer

Come lavorare nelle palestre

Le discipline sportive praticabili oggi sono molte di più rispetto al passato. I tempi in cui il Body Building era lo sport degli uomini e l’aerobica quello delle donne sono ormai ampiamente superati. Oggi si praticano attività sportive di ogni tipo, pertanto anche gli istruttori diventano figure sempre più specializzate. Pensiamo ad esempio alla ginnastica posturale, sempre più praticata nelle palestre di tutta Italia, esattamente come un’attività sportiva a tutti gli effetti. Per insegnare ginnastica posturale servono corsi di alta specializzazione.

L’evoluzione della figura dell’istruttore di palestra va sempre di più nella direzione della specializzazione. Ci sono insegnanti che si specializzano ad esempio nell’allenamento femminile o in quello della terza età. Più ci si specializza, maggiori sono le competenze specifiche che si devono acquisire per lavorare in certi campi.

Al tempo stesso, se da un lato assistiamo ad una preparazione sempre più specifica degli istruttori, dall’altro l’istruttore fitness resta una figura versatile. Ciò significa che, con una preparazione di base, l’istruttore può lavorare come personal trainer o come trainer di sala presso palestre, piscine o centri sportivi.

Iniziamo ad entrare nel dettaglio e vediamo come lavorare nelle palestre in Italia.

I corsi riconosciuti dal CONI

Quella dell’istruttore fitness è una libera professione soggetta a leggi regionali che richiedono, per l’esercizio presso palestre e centri sportivi, un diploma o attestato.

Il primo passo da compiere per lavorare in palestra consiste dunque nell’iscriversi ad un corso apposito. A tal proposito, ne esistono diversi banditi da diverse associazioni sportive. La cosa fondamentale è controllare che si tratti di un corso riconosciuto dal CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano).

I corsi di istruttore fitness riconosciuti dal CONI consentono di acquisire tutte le conoscenze relative alle scienze motorie e alla metodologia di insegnamento. Si tratta di corsi di formazione che prevedono studi teorici ed attività sportive, con una verifica finale.

Secondo le indicazioni CONI sono previsti, per alcune discipline, corsi di aggiornamento periodici ed obbligatori, al fine di mantenere alta la professionalità. Di seguito proponiamo una lista dei corsi più diffusi nella formazione fitness, per diventare istruttore di:

  • Acquagym e Hydrobike
  • Pilates Matwork
  • Allenamento al femminile
  • Fitness terza età
  • Allenamento Funzionale
  • Ginnastica Posturale
  • Body Building
  • Personal Trainer

Corsi di formazione fitness specialistici

A proposito di specializzazioni, vogliamo fare una breve panoramica sui corsi di perfezionamento più richiesti nell’ambito della formazione fitness.

Per i personal trainer ad esempio sono molto richiesti, oltre al diploma di istruttore fitness e Body Building, anche corsi quali:

  • corsi di ipertrofia
  • corsi per la programmazione allenamenti

Nel settore del Pilates invece, vista la varietà di attrezzi utilizzabili, sono stati messi a punto corsi di specializzazione come quelli per:

  • istruttore di Pilates Reformer
  • istruttore di Suspension Training

Per diventare un istruttore fitness qualificato è necessario tuttavia conseguire una laurea, per acquisire conoscenze di base, sia di anatomia che relative a diverse patologie. Una volta conseguita la laurea, in questo caso triennale, è possibile candidarsi presso le palestre per lavorare come istruttore.

Requisiti e competenze per lavorare nel mondo del fitness

Come abbiamo detto fin dall’inizio, lavorare nelle palestre non è un lavoro per tutti. Per svolgere al meglio questo mestiere, un trainer che si rispetti deve possedere determinate caratteristiche e certi requisiti.

Prima di tutto, dal punto di vista delle competenze, un buon istruttore deve possedere conoscenze in diversi campi, quali:

  • anatomia
  • fisiologia
  • biomeccanica
  • ergonomia umana

Oltre ad una conoscenza approfondita di questi settori, deve conoscere anche tecniche di insegnamento e possedere doti di comunicazione, pazienza e disponibilità.

Bisogna essere in grado di seguire gli allievi nella corretta esecuzione dei movimenti, predisporre programmi di allenamento mirati e conoscere bene macchinari e attrezzature.

Un buon trainer è anche un motivatore, in grado di spronare i suoi allievi a raggiungere gli obiettivi fisici prefissati dall’allenamento.

come lavorare nelle palestre uomo

Il corso di laurea triennale in Scienze Motorie

Anche Unicusano ha a cuore lo sport. Nella nostra offerta formativa troviamo infatti il corso di laurea triennale in Scienze Motorie. Un corso pensato per fornire agli studenti le conoscenze fondamentali relative agli aspetti biologici e fisiologici dell’esercizio fisico e non solo. Il corso offre anche le basi psico-pedagogiche e sociali dell’educazione motoria e degli aspetti giuridici relativi. Lo scopo del corso è dunque formare professionisti capaci di operare nelle innumerevoli aree delle attività motorie e sportive.

Nello specifico, i laureati in possesso di laurea triennale in Scienze Motorie sono figure capaci di operare nei settori strategici di queste attività, con solide basi scientifiche, tecniche e didattiche.

Il corso, erogato in modalità a distanza, prevede una formazione adeguata tale da fornire conoscenze e competenze per:

  • condurre autonomamente programmi di allenamento ed educazione motoria, sia individuale che di gruppo
  • lavorare in contesti sociali diversi, con particolare attenzione al benessere psico-fisico e sociale

Ecco pertanto una lista dei principali sbocchi professionali previsti dal corso di laurea triennale in Scienze Motorie:

  • educatore delle attività motorie nella scuola materna e primaria
  • insegnante di attività ludico-ricreative nelle diverse fasce d’età
  • operatore di attività motorie e adattate alle necessità di popolazioni speciali
  • direttore tecnico sportivo e organizzatore di eventi e di strutture sportive
  • istruttore di discipline sportive non agonistiche per l’avviamento alla pratica sportiva
  • istruttore, personal trainer per le attività motorie finalizzate al mantenimento della salute e dell’efficienza fisica

Se vuoi saperne di più sul nostro corso, ti consigliamo di contattarci compilando il modulo richiesta informazioni che trovi di lato.

Se hai intenzione di diventare un istruttore di palestra, sappi che ti troverai davanti ad una professione estremamente faticosa. Oltre alla cura del tuo fisico e all’aggiornamento costante, dovrai affrontare spesso intere giornate sul luogo di lavoro. Solo una grande motivazione ed una forte passione potranno aiutarti ad essere un buon istruttore.

A proposito di sport, se sei uno sportivo appassionato di pugilato, leggi anche il nostro approfondimento sui migliori film sulla boxe.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali