informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 10 film sull’intelligenza artificiale da vedere assolutamente

Commenti disabilitati su I 10 film sull’intelligenza artificiale da vedere assolutamente Studiare a Brescia

film su intelligenza artificiale stretta mano

Sei un appassionato di fantascienza affascinato da tutto ciò che riguarda tecnologia, robot e meccanismi della mente umana? Allora sei di sicuro il lettore giusto per questo nuovo approfondimento proposto dallo staff dell’Università online Niccolò Cusano di Brescia. Nelle prossime righe ti parleremo infatti dei 10 film sull’intelligenza artificiale da vedere assolutamente.

Se sei un esperto di questo genere di film sui robot, siamo sicuri che ne avrai già visti tanti e saprai dirci la tua su quanto ti racconteremo a breve. Se invece sei semplicemente curioso, rimarrai sorpreso nel sapere che di film sull’intelligenza artificiale ne sono stati girati davvero tanti e sceglierne anche 10 non è un’impresa facile.

Film su intelligenza artificiale: un genere con una lunga storia

Come ti abbiamo appena detto, i film sull’intelligenza artificiale sono molti ed alcuni risalgono addirittura ai primi decenni del Novecento. L’aspetto sorprendente è che molti di questi film sono stati ambientati in un futuro immaginario che è praticamente il nostro presente.

Se avrai l’interesse e la voglia di rivedere quelli più datati, sarà curioso fare un paragone tra quanto immaginato nei film e quanto realmente accaduto.

Siamo pronti per questo viaggio fantastico? Bene, allora vediamo prima di tutto quali film sull’intelligenza artificiale sono stati selezionati dall’Università telematica Unicusano:

  1. Metropolis
  2. 2001 Odissea nello spazio
  3. Blade Runner
  4. Terminator
  5. L’uomo bicentenario
  6. Matrix
  7. AI Intelligenza artificiale
  8. Io, Robot
  9. Lei
  10. Trascendence

Metropolis

Il primo film sull’intelligenza artificiale di cui ti parleremo risale al 1927. Si tratta di Metropolis, un film muto diretto dal regista austriaco Fritz Lang. Il film è ambientato nel 2026 in un’immaginaria megalopoli del futuro (Metropolis) ed è considerato uno delle opere più rappresentative del cinema espressionista. Questo capolavoro del cinema ha dato il via alla cinematografia di fantascienza moderna.

Metropolis è una megalopoli in cui vive il dualismo che distingue i ricchi dai poveri, non solo a livello socio-economico ma anche a livello di spazi urbani: i benestanti vivono in alto, mentre i poveri vivono, sfruttati come operai/schiavi, nel sottosuolo. L’intelligenza artificiale in Metropolis la ritroviamo nella comparsa, per la prima volta nel cinema, degli androidi, robot dalle sembianze umane. Emblematico è il personaggio di Maria-robot, percepita da tutti come umana.

2001 Odissea nello spazio

Nel 1968 il noto regista Stanley Kubrick ipotizzava un viaggio nello spazio ambientato nel 2001. Cinque astronauti viaggiano a bordo della Discovery One, un’astronave che viaggia con la supervisione di HAL9000, un computer dotato di intelligenza artificiale che interagisce con gli esseri umani e ne riproduce le attività della mente. Solo HAL9000 conosce la reale natura di questa missione nello spazio e la condizione di dover ingannare gli astronauti sarà causa di un suo grande conflitto interiore.

HAL9000 è il vero protagonista di questo capolavoro cinematografico. Un supercomputer che sa comprendere il linguaggio umano e provare sentimenti.

Blade Runner

Il capolavoro di Ridley Scott del 1982 è ispirato al romanzo di Philip K. Dick “Il cacciatore di androidi”. Blade Runner, uno dei migliori film di fantascienza di sempre, è ambientato nel nostro anno, il 2019, in una Los Angeles cupa e avvolta da una nebbia causata dall’inquinamento. Qui vengono fabbricati replicanti, ovvero robot dalle sembianze umane, e spediti su colonie extra terrestri per essere impiegati come schiavi e lavorare al posto degli umani. A volte i replicanti si ribellano e cercano di tornare illegalmente sulla terra, dove trovano i Blade Runner, poliziotti speciali che danno loro la caccia per distruggerli.

L’intelligenza artificiale è nelle figure dei replicanti, androidi di alta ingegneria, progettati per essere più umani degli stessi umani.

Terminator

Tra il 1984 ed il 2015 esce nelle sale cinematografiche il ciclo di film Terminator, saga dedicata a cyborg creati dall’intelligenza artificiale Skynet, un supercomputer dotato di autocoscienza che ha l’obiettivo di distruggere il genere umano usando le stesse armi create dall’uomo per la propria difesa. Nel primo film della saga Terminator, il 12 maggio 1984 arrivano a Los Angeles due esseri dal futuro: Terminator, un robot programmato per uccidere, e Kyle Reese. Il primo ha il compito di uccidere una ragazza di nome Sarah Connor, mentre Kyle dovrà proteggerla a tutti i costi.

film su intelligenza artificiale braccio

L’uomo bicentenario

Uno scenario totalmente diverso quello dell’Uomo bicentenario diretto nel 1999 da Chris Columbus, tratto dall’omonimo romanzo di Isaac Asimov.

Siamo nel 2005 quando Richard Martin porta a casa un robot con l’idea di sfruttarlo per le mansioni domestiche.

L’affetto della famiglia verso il robot, porterà Andrew, così chiamato dalla piccola di casa Amanda, a non considerarsi più solamente un elettrodomestico. Andrew cercherà la sua libertà ed inizierà a volersi sentire come un essere umano, tanto da lavorare come fabbricante di orologi ed innamorarsi della giovane Portia.

L’aspetto sorprendente del film è il processo di umanizzazione di Andrew che, attraverso la sua intelligenza artificiale, riesce ad elaborare processi cognitivi e di apprendimento simili a quelli umani.

Matrix

Una delle più famose trilogie del cinema è Matrix dei fratelli Wachwski. Dal 1999 al 2003, i tre film si sviluppano attorno ad un continuo intreccio tra mondo reale e virtuale che è una sorta di cyberspazio creato da un programma informatico detto Matrix il cui compito è controllare gli esseri umani sconfitti dalle macchine.

Gli umani sono dunque l’energia che alimenta l’intelligenza artificiale delle macchine. Protagonista della trilogia è Neo, un programmatore di software che di notte agisce come hacker.

Matrix è un insieme di righe di codice. Il vero aspetto sorprendente è la capacità dell’intelligenza umana di controllare l’umanità.

AI Intelligenza artificiale

Nel 2001 esce al cinema AI Intelligenza artificiale, film basato su un progetto di Stanley Kubrick e diretto da Steven Spielberg. Un racconto commovente che intreccia la robotica con i sentimenti. Il film è ambientato nel 2125, anno in cui l’evoluzione tecnologia è così avanti da aver dato origine ai Mecha, robot del tutto simili agli essere umani.

Tra di loro c’è David, un robot bambino che prima di essere messo in commercio, viene affidato ad una coppia dipendente della società di produzione dei Mecha, il cui figlio malato Martin, è tenuto in una capsula di ibernazione. Al suo risveglio, Martin torna a casa ed inizia così una serie di spiacevoli incidenti tra Martin e David.

Il robot bambino David è l’espressione massima di un androide che prova sentimenti, come l’amore e l’abbandono.

Io, Robot

Un film sulla robotica, ambientato in una Chicago del 2035 in cui robot positronici convivono con gli esseri umani. Con l’arrivo della nuova generazione di robot NS-5 qualcosa non va.

Emblema dell’intelligenza artificiale del film sono Sonny, robot NS-5 che viveva con il dottor Lanning, fondatore della U.S. Robotics, morto misteriosamente, e VIKI un cervello positronico centrale che ha il possesso della mente degli NS-5.

Sonny è un robot evoluto capace di provare sentimenti umani, VIKI è l’evoluzione massima dell’intelligenza artificiale.

Lei

Lei (titolo originario Her) è un film del 2013 scritto e diretto da Spike Jonze.

Il film descrive un futuro non troppo lontano, in cui i computer hanno un ruolo fondamentale nella vita delle persone. L’arrivo sul mercato di un nuovo sistema operativo dotato di intelligenza artificiale, addirittura in grado di elaborare emozioni, rivoluziona il rapporto con la tecnologia.

Lei/Her è un film sull’intelligenza artificiale che mette in scena una storia d’amore, un amore sul filo della voce e della tecnologia. Il protagonista Theodore si innamora infatti della voce di Samantha, sistema operativo con una personalità in evoluzione.

Trascendence

Siamo nel 2014 quando esce il film Trascendence diretto da Wally Pfister. Un film che racconta i temi della tecnologia e dell’intelligenza artificiale mettendo in scena il potere della scienza e della macchine sulla mente umana, grazie alla connessione del cervello umano ad internet.

Qui vedremo l’impiego di nanotecnologie per guarire i tessuti umani e l’intelligenza artificiale farsi così forte da diventare incontrollabile da parte dell’uomo.

Che ne pensi della nostra selezione? Hai visto quanti film sui robot e film su internet sono stati girati? Se il mondo del cinema ti affascina, leggi anche il nostro approfondimento sui film sulla boxe.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali